Dott.ssa Mara Negrati

Le mie competenze:

  • VISITE INTERNISTICHE: patologie inquadrabili nell’ambito della Medicina Interna, ad esempio: diabete, ipercolesterolemia e disfunzioni tiroidee.
  • VISITE DIETOLOGICHE (con elaborazione di dieta personalizzata) : obesità, follow-up di pazienti sottoposti a chirurgia bariatrica, disturbi del comportamento alimentare,  malnutrizione, disfagia. Consulenze dietologiche per gli sportivi, per donne gravide e in allattamento.
  • ECOGRAFIA ADDOME E TIROIDE.

Per informazioni su visite vai alla sezione contatti.

Il mio curriculum:

Laurea  in medicina e chirurgia presso Università degli Studi di Milano nel 1977.

Specializzazione in  Diabetologia e Malattie del Ricambio nel 1980 presso l’Ospedale San Raffaele Università di Milano.

Specializzazione in Scienze dell’Alimentazione indirizzo dietetico  nel 1983 sempre a Milano.

Specializzazione in Medicina Interna  nel 1990 presso l’Università degli Studi di Parma.

Nel 2007 ho conseguito la posizione di alta specialità di Nutrizione Clinica e dal 01/01/2009 all’ottobre 2017,  sono stata responsabile di U.O. Semplice Nutrizione Clinica.

Ho iniziato a lavorare in Ospedale sempre in  Divisioni di Medicina interna nel 1979 presso l’Ospedale di Borgonovo VT poi presso l’Ospedale di Castel san Giovanni e  quindi presso l’Ospedale di Piacenza fino al 1/10 /17.

Negli anni 90 ho iniziato a occuparmi di Disturbi del Comportamento Alimentare  quando in Italia erano veramente pochi a farlo. Il desiderio di capire la causa di queste malattie e l’interesse a sperimentare nuove modalità di cura mi ha consentito  di seguire negli anni  oltre 1500 pazienti.

All’interno del percorso di cura che ho dedicato a pazienti obesi o con malattie metaboliche mi sono interessata in particolare ai pazienti grandi obesi e ho collaborato con il Chirurgo Dr Baldini nella presa in carico di pazienti pre e post intevento di chirurgia bariatrica.

Ho fatto parte del team Nutrizione Artificiale dedicato a pazienti malnutriti a seguito di varie patologie.

Ho dato vita insieme al Dr. Cavanna al progetto SETA (seno e terapia alimentare), tuttora in corso con l’obiettivo di  promuovere corretti stili di vita (dieta mediterranea ed attività fisica), in  donne con pregressa neoplasia mammaria, al fine di ridurre l’insorgenza di recidive.

 

 

 

 

 

 

*